Lasseters Camel Cup, la corsa di cammelli australiana

di
La partenza della Lasseters Camel Cup

La partenza della Lasseters Camel Cup

Occhi sfiniti, bava alla bocca, ginocchia tremolanti: e anche l’ultimo animale taglia il traguardo. Finisce così la Lasseters Camel Cup, la corsa di cammelli australiana di Alice Springs – la seconda cittadina del Territorio del Nord in Australia.

L’evento divenuto icona è storia ripetuta negli anni ogni secondo week end di luglio: gesta di corridori e astanti che a ogni racconto si vestono di mitico e mutano in mistico. Eppure questo evento che fa inorridire gli animalisti è seguito a ogni edizione da cinquemila persone.

Armate di macchina fotografica e videocamera si assiepano lungo la pista per non perdersi un istante e immortalarlo perché il divertimento non abbia fine. In fondo è il senso della corsa di cammelli australiana.

È così che la Lasseters Camel Cup nacque nel 1970: scommessa divertita tra due compagni, Noel Fullerton e Keith Mooney-Smith, che in occasione dei festeggiamenti per il centenario di Alice Springs attraversarono il letto asciutto del fiume Todd.

La cosa piacque tanto, e il Lions Club decise di celebrare la corsa di cammelli australiana con cadenza annuale. Come luogo venne scelto il parco Traeger. La recinzione bassa e il tracciato in erba però lo rendevano pericoloso.

Per questo motivo nel 1975 la Lasseters Camel Cup venne spostata nell’Arunga Park Speedway. Dal 1979 sino a oggi ha invece trovato casa al Noel Fullerton Camel Racing Arena a Blatherskite Park.

Costruita da volontari, è l’unica struttura ad hoc dell’emisfero meridionale per celebrare la gara di cammelli australiana. Infatti vanta, vanitosa, una torre per giudici di gara e commentatori collegati ad altoparlante.

In questo modo gli spettatori sono sempre informati di ciò che succede quando durante la Lasseters Camel Cup cavallerizzi e cammelli si piegano e piagano la pista con i loro zoccoli al galoppo.

Questi animali vennero importati in Australia dalle Canarie nel 1840 e poi dall’Afghanistan. Dovevano essere usati nelle missioni esplorative e nelle operazioni di costruzione della linea del telegrafo.

Quella che, tagliando longitudinalmente l’Australia, avrebbe poi collegato Darwin ad Adelaide. L’avvento della ferrovia li rese inutili e indesiderati e perciò vennero abbandonati nel deserto. Causando un gravissimo danno all’ambiente non essendo autoctoni.

Oggi, una volta all’anno, alcuni di loro occhi sfiniti, bava alla bocca, ginocchia tremolanti tagliano il traguardo della Lasseters Camel Cup, la corsa di cammelli australiana di Alice Springs – la seconda cittadina del Territorio del Nord in Australia.

Per approfondire:
La Lasseters Camel Cup

I commenti all'articolo "Lasseters Camel Cup, la corsa di cammelli australiana"

Scrivi il tuo commento tramite

Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...