Indian Pacific, la ferrovia più lunga d’Australia

di
Una locomotiva dell'Indian Pacific

Una locomotiva dell'Indian Pacific

Sotto un sole accecante, i treni della Indian Pacific attraversano brillanti l’Australia per unire la terra in mezzo ai due oceani. E’ così che ogni giorno il convoglio della compagnia Trainways parte da Perth, capitale dell’occidente australiano, in direzione di Sidney.

Come serpenti d’acciaio, i convogli scivolano lungo il tracciato ferrato che divide l’oceano Indiano dal Pacifico: 4.352 chilometri di percorso per quella che è la seconda ferrovia più lunga al mondo e la prima d’Australia.

La Compagnia che ha generato un tale evento nacque nel 1970: dopo anni di duro lavoro, la conversione di linee a scartamento ridotto portò a un’unica grande linea ferroviaria a scartamento standardizzato di proprietà della Trainways.

I treni della Indian Pacific sono dotati di ogni confort: poltrone ampie, schienale regolabile e tavolino incorporato. L’aria condizionata, come da migliore tradizione australiana, è alla massima potenza. Per sommo gaudio di chi la soffre.

L’intero percorso, nonostante a volte possa sembrare interminabile, dura sessantacinque ore con alcune fermate intermedie. Oltre alla possibilità di trasportare la propria auto sul convoglio, c’è anche quella di prenotare una cabina per meglio affrontare le ore del sonno.

Naturalmente l’Indian Pacific dispone di una carrozza ristorante, la “Red Kangaroo Service”. Il rapporto prezzo qualità del cibo servito è buono, ma molti passeggeri si riforniscono alle fermate lungo il tragitto o se lo portano direttamente da casa.

Il pasto, così come avviene in ogni altro luogo fermo o in movimento come un treno, è l’occasione migliore per conoscere la variopinta umanità che popola le carrozze. Grazie poi alle origini e alla vocazione cosmopolita dell’Australia questo è ancora più facile.

A Cook, nel bel mezzo del Nullarbor Plain, il personale della Indian Pacific provvede al rifornimento di acqua ai vagoni e di gasolio alle locomotive. Una delle tappe intermedie più importanti dove molti passeggeri salutano i compagni di viaggio e scendono è Adelaide, capitale del South Australia.

Dopo un’ora abbondante di sosta, per dare corso alle operazioni di carico e scarico non solo dei viaggiatori ma anche delle loro vettovaglie, automobile comprese, ecco che il treno dell’Indian Pacific riparte.

Questa volta alla luce del sole e non più in quella artificiale delle lampade alogene, i passeggeri rimasti possono guardare fuori dal finestrino e vedere lo scenario dell’Australia mutare sino a quando il convoglio non entra nella stazione di Sidney. Dall’altra parte dello stato-continente.

Per approfondire:
Wikipedia

I commenti all'articolo "Indian Pacific, la ferrovia più lunga d’Australia"

Scrivi il tuo commento tramite

Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...